Written by tred

Challenge Venice 2016

Sullo sfondo di una delle città più desiderate al mondo, si terrà a Venezia, domenica 5 giugno 2016, una gara spettacolare che promette di entrare nel cuore degli appassionati di triathlon…
Dai 3.8 chilometri di nuoto nelle acque della laguna interna, ai 180 chilometri di bici nell’entroterra veneziano, per concludere con una maratona circondati da tifosi e amici.

Gli appassionati di triathlon hanno una nuova opportunità per misurarsi sulla lunga distanza grazie all’inserimento nel calendario internazionale di una gara in territorio italiano che non passerà di certo inosservata: Challenge Venice, in programma il 5 giugno 2016.
Organizzata sotto l’egida di Challenge Family, che si distingue per la qualità tecnica dei propri eventi, l’annuncio della gara di Venezia ha destato immediatamente interesse e curiosità nella comunità mondiale dei triatleti per la sua unicità, facendo registrare una vera e propria pioggia di adesioni: hanno già deciso di iscriversi a Challenge Venice  triatleti da oltre 35 paesi nel mondo ed il limite massimo di 1.000 posti disponibili andrà facilmente ben presto raggiunto.
Challenge Venice unisce il fascino di un’ambientazione speciale come Venezia all’emozione che solo una sfida di un triathlon “full distance” può dare. Disegnato su un percorso veloce e piatto, Challenge Venice 2016 rappresenta l’ideale competizione sia per chi è all’esordio nella triplice disciplina di lunga distanza, sia per i più esperti alla ricerca del record personale.

Ma non solo, perché l’evento è stato pensato perché possa essere spettacolare per i concorrenti e anche per il numeroso pubblico atteso a bordo strada: gli spettatori potranno seguire la gara da diversi punti di osservazione, navigando sui battelli nel fiume che segue il percorso in bici e spostandosi con delle apposite navette sulla terraferma, non facendo mancare mai il proprio sostegno nemmeno durante la maratona fin dentro lo spettacolare “Triathlon Stadium” allestito nel Parco San Giuliano, quartier generale di Challenge Venice.
Zona cambio e arrivo, infatti, sono situati all’interno del Parco, a fianco del Ponte della Libertà che porta nel centro di Venezia. La prima frazione di 3.8K di nuoto è prevista su un percorso di andata e ritorno nelle acque della laguna interna (notoriamente calme e quindi ideali per i nuotatori) di fronte alla città.
All’uscita dall’acqua i concorrenti affronteranno i 180K in bicicletta su strade totalmente chiuse al traffico, nella splendida terraferma veneziana: il percorso privo di salite non potrà che consentire crono estremamente veloci.
Infine la tradizionale maratona finale di 42.195K che è stata disegnata su un tracciato di quattro giri tra il Parco di San Giuliano e l’adiacente Bosco dell’Osellino.

Pochi altri eventi sportivi al mondo sono in grado di offrire una miscela di ingredienti di questo genere, capaci di creare un’esperienza globale così ricca per i partecipanti e le loro famiglie.
Lo sport vissuto al massimo livello si intreccia in Challenge Venice con natura, storia, arte e cultura enogastronomica, sintetizzando le eccellenze italiane in un perfetto bilanciamento di rigorosa organizzazione, tradizionale ospitalità e cura dei dettagli, che fanno di questo appuntamento già un classico.

Fonte: www.fcz.it